Chi sono?

fotoSono nato a Venezia nel 1977, dopo un diploma in Informatica, mi sono laureato con il massimo dei voti (e lode) in Storia Bizantina, presso l’Università di Venezia, relatore professor Giorgio Ravegnani, con una tesi sull’esercito esarcale. Successivamente, per provare qualcosa di diverso e sopratutto per cimentarmi in un ambiente anglosassone, mi sono trasferito a Belfast dove ho ottenuto un MA (Master of Arts) in Byzantine Studies and Modern Greek con encomio. Grazie a questa esperienza, ho avuto la possibilità di trasferirmi alla Notre Dame University come junior research nel 2009 dove ho messo le basi per la mia pubblicazione sui Longobardi. Nel 2011 ho deciso di cambiare ancora ambiente, questa volta, sebbene avessi altre possibilità, ho preferito optare per la scuola de “les annales” presso l’EHESS di Parigi, dove ho iniziato il mio percorso dottorale sotto la sagace direzione del professor Paolo Odorico con una tesi sul gioco a Bisanzio. Durante il periodo parigino, ho avuto la possibilità di trasferirmi ancora in America, questa volta presso la Fordham University dove ho proseguito le mie ricerche sul gioco a Bisanzio da ottobre a dicembre 2014.

Ho partecipato come relatore a diversi convegni nazionali ed internazionali. Sono stato nominato Accademico di merito dall’Accademica Angelica Costantiniana nel 2015 ed sono direttore scientifico della rivista internazionale di studi bizantini “Porphyra” www.porphyra.it . Sono l’ideatore, il fondatore e l’amministratore del primo sito di storia bizantina in Italia www.imperobizantino.it (2003).

Le mie esperienze accademiche

logo orizzontale coloreLa mia tesi di laurea Specialistica presso Ca’ Foscari: clicca qui

 

QUBIl mio Master of Arts in Byzantine Studies and Modern Greek presso Queen’s University Belfast: clicca qui

 

nd logo La mia esperienza come visiting fellow presso University of Notre Dame: clicca qui

logo_ehessIl mio percorso dottorale presso l’EHESS di Parigi: clicca qui

 

 

 

 

Fordham_University_logo La mia esperienza come visiting fellow presso Fordham University : clicca qui