Insegnamento presso l’Università Popolare di Mestre

CORSI 2019-2020

Storia sociale di Bisanzio (primo semestre)

(in aggiornamento)

CORSI 2018-2019

Storia sociale di Venezia (secondo semestre)

Venezia ebbe una storia lunga e gloriosa. In più di otto secoli di vita produsse non solamente un grande impero commerciale, che si estendeva dalle Fiandre fino al Medioriente, ma riuscì a sostenere una lunga e perigliosa sequela di guerre. Oltre a ciò, specie dopo il 500, la città lagunare calamitò le menti più illuminate d’Europa affinché rendessero la Serenissima la città più bella e più agognata dell’intero continente. Ma come fu possibile tutto ciò?

Questo corso si prefigge di studiare il tessuto sociale della Repubblica di Venezia dagli albori fino alla sua caduta, soffermandosi verso quei ceti sociali più rappresentativi, come i nobili, i mercanti, gli arsenalotti, i notai e molti altri. Si studierà, quindi, la storia sociale della Repubblica non strettamente collegata alla storia narrativa classica (proseguo per date e/o avvenimenti bellici importanti), anzi, compiendo dei salti nei vari periodi per meglio illustrare le figure dei ceti sociali veneziani.

Ecco cosa si affronterà nelle dieci lezioni e nostra disposizione:

  1. L’aristocrazia e le famiglie nobili di Venezia più famose (le cosiddette apostoliche) prima e dopo la Serrata del Maggior Consiglio del 1297
  2. La figura del Doge nei secoli
  3. L’esercito e la marina veneziana. L’arsenale e le grandi battaglie
  4. La Chiesa veneziana
  5. Le Schole e i mestieri
  6. Cerimonie e processioni più importanti
  7. Gli arsenalotti
  8. I mercanti
  9. Vivere nelle colonie veneziane
  10. Le minoranze (Greci, Ebrei, Armeni, Turchi etc)

Storia bizantina (primo semestre)

Da sempre il termine bizantino richiama alla memoria comune qualcosa di decadente, oltre modo prolisso e ingarbugliato. L’accezione negativa è molto diffusa, specie dopo la diffusione dell’approccio storico illuminista-positivista tipico dei secoli passati. Eppure, Bisanzio ebbe una storia gloriosa e il suo fulgido impero visse più di mille anni (330-1453). Un millennio in cui l’antico e vetusto Impero Romano si trasformò, a differenza dell’Occidente, e riuscì a carpire forze e collaborazioni sociali e religiose dal fecondo e ricco Oriente. Grazie a Costantino I, considerato giustamente il padre di questa entità geopolitica, fu fondata Costantinopoli sull’antiche rovine di Bisanzio. In poco tempo, anche grazie alla posizione strategica, la città divenne una megalopoli ed epicentro di traffici commerciali e culturali. Con l’avvento del Cristianesimo, Costantinopoli si trovò ben presto e primeggiare con Roma e con le altre città mediterranee. Da qui, più di mille anni trascorsero con alti e bassi ma la civiltà bizantina riuscì a sopravvivere grazie al suo importante lascito verso altre culture, specialmente in quelle slave (Russia su tutte), ma pure in quelle latine come Venezia o come gran parte dell’attuale meridione.

Il corso, sebbene sia abbastanza breve, permetterà agli studenti di avere una buona infarinatura della storia bizantina che per convenzione ha un arco temporale che va dal 330, data della fondazione di Costantinopoli, fino al 1453, data della definitiva conquista turca. Per migliorare l’interattività e la comprensione degli studenti, il corso avrà una robusta base multimediale (comprensiva di filmati, immagini, etc) grazie alla nuova tecnologia messa a disposizione da google, chiamata Classroom.

CORSI 2017-2018

Storia della Venezia Bizantina

Venezia e Bisanzio, due realtà assai diverse ma legate indissolubilmente l’una all’altra dalla magia della storia. Una storia fatta di passioni, di grandi uomini e di incredibili viaggi; una storia che si intreccia lungo tutto il medioevo per non spezzarsi mai. Un legame nato agli albori della storia di mezzo, quando i temutissimi Longobardi fecero la sua comparsa nella pianura padana. A quel tempo, siamo nel VI secolo, tutta l’Italia era sotto il controllo dell’Impero Romano d’Oriente, meglio noto come Bizantino. Bastò poco alle nuove genti per conquistare gran parte del nord dell’Italia e di installarsi al suo interno come regno autonomo. L’invasione portò così ad una frattura definitiva della antica provincia decima, la Venetia et Histria, costituita in tempi romani durante il governo di Augusto. Gran parte del litorale venetico, parte dell’odierno Veneto e dell’Istria, rimase in mano ai bizantini che, in compenso, furono in grado di raccogliere le loro forze per resistere all’invasione longobarda. Visto che Aquileia, antica capitale della provincia, fu conquistata, il centro del potere imperiale fu dirottato sull’imprendibile roccaforte di Grado. La traslazione politica si concretò poi con lo spostamento della sede patriarcale nella nuova città assieme a gran parte della popolazione che iniziò a popolare le prime isole della laguna veneta. Fu così che nacque la seconda Venezia.

                Questo corso si prefigge di studiare la storia di Venezia evidenziando quanto fosse importante il suo legame con Bisanzio, soffermandosi sulle similitudini, sugli usi e costumi importati dall’oriente, e su molte altre affinità che unirono la città lagunare a Costantinopoli, degli albori fino almeno al 1204, data in cui finisce l’Impero bizantino e inizia quello veneziano.

Per meglio assicurare la fruizione dei materiali messi a disposizione del docente verrà utilizzata la piattaforma google classroom.

Attività lavorativa

Assistente tecnico informatico Convitto Nazionale M. Foscarini Cannaregio 4941, 30121 Venezia (Italia) http://www.liceofoscarini.it/ – Assistente alla Segreteria amministrativa/didattica. (supporto al trasferimento del cartaceo al digitale tra il 2015 e il 2016. Segreteria Digitale D.P.C.M. del 13 novembre 2014) – Amministratore della rete informatica della Segreteria amministrativa (gestione LAN, Server Client rete Windows). – Aiuto amministrazione rete didattica del Liceo (gestione del Server Windows, gestione clienti, manutenzione LAN) – Parte del team per l’innovazione digitale (Nota MIUR n. 4604 e 4605 del 03/03/2016) – Progettista PON 2015-16 WLan-Lan, Liceo Classico Marco Foscarini (Venezia). Realizzazione dell’infrastruttura e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN (10.8.1.A1) – Collaudatore PON 2015-16 WLan-Lan, Istituto Pacinotti (Mestre-Venezia). Ampliamento o adeguamento dell’infrastruttura e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN, con potenziamento del cablaggio fisico ed aggiunta di nuovi apparati (10.8.1.A2)